Tutto cambia?

Postato il Aggiornato il

20131102-002218.jpg

By Lamanu
Avevo 24 anni.. una bella vita, un bel lavoro..delle belle amiche.. Non mi mancava nulla.. A 24 anni ho segnato la svolta: sono andata a vivere da sola! Casa mia (in centro a Verona) era sempre piena di amiche che passavano da me prima di uscire tutte insieme.. Una di loro era talmente matta che amava uscire da casa mia con le immondizie in mano dicendo: manu, le prendo io cosi la gente pensa che abito in centro.. Ed io ridevo! Ed il leitmotiv era: spensieratezza!!! Si usciva e si sperava la serata non finisse mai.. Sempre con quei tacchi scomodissimi si camminava claudicanti fino in Piazza Erbe e, appena svoltato l’angolo, si assumeva la camminata da passerella..E si usciva con il cuore in gola.. Assetate di vita e di emozioni fortissime… Senza la voglia di tornare mai a casa.. (E spesso non si tornava a casa, infatti,fino all’indomani)

…………
Poi tutto cambia..(tranne la malattia per lo shopping che a questo punto dico che é leggibile nel mio acido desossiribonucleico)…(adoro questa parola impronunciabile e non vedevo l’ora di avere l’occasione di scriverla)..
Che se ci penso, fondamentalmente non é cambiato nulla.. Ho una bella vita, un bel lavoro, delle belle amiche..
………..
Ho 38 anni (38 anni e mezzo per essere tremendamente e sinceramente oggettiva)…
Mi guardo, generalmente, più da fuori che da dentro e dico: uauuuuuu… Ma non é lo stesso uau che dicevo a 24 anni.. Questo é un uau consapevole… Perché non sono più spensierata? Cosa cavolo é cambiato? Io rivoglio quel Lamanu la’…cosa cambia dentro noi stessi? Quale male ci fa l’eta’? Che poi sia male o bene non si sa.. É solo cambiamento…é desiderio di qualcosa di diverso… É come se ci bastasse una serata più corta ed é come se le emozioni forti ce le desse qualcos’altro…che poi, grazie al cielo sono ancora quella del: o tutto o niente. Del: o a mille o a zero…
Ma non é più il momento della spensieratezza (chissa’ dove cavolo é andata a finire.. Se n’é andata senza nemmeno salutare), ma quello della consapevolezza ( che se continuava a soggiornare da qualche vicino di casa le avrei offerto volentieri qualche caffé ogni tanto e poi ciao e grazie..)… Cosa ci succede? Perché tutto cambia? Posso dire con certezza che finora (attenzione alla gufata pazzesca) ho una gran bella vita…
E una bella casa…
Ma ora, ahimé, adoro tornarci…

Annunci