ControSenso

Postato il Aggiornato il

By Ilaria

Mi è capitata tra le mani una rivista : ‘La Cittadella’ il settimanale dei Cattolici Mantovani.images

Non la conoscevo prima, così la sfoglio un po’ incuriosita e tra articoli sulla politica e la cronaca di qualche evento, mi trovo velocemente a metà giornale, dove leggo un titolo enorme ‘ControSenso’ che mi costringe  a soffermarmi.

Sotto il titolo e nelle 2 pagine successive ci sono articoli scritti a cura dei detenuti del Carcere di Mantova; sinceramente non mi era mai capitato di pensare a queste realtà; penso… ho trovato il blog dei carcerati su supporto cartaceo, figo!

Parto dall’ articolo più piccolo, non si sa mai che siano noiosi… parla di un ragazzo diciannovenne che è riuscito, grazie alla collaborazione degli uffici scolastici preposti, a dare la maturità in carcere.

‘bhe parlano sempre male delle carceri, questo invece è un aspetto positivo e umano’ penso.

Passo a quello leggermente più lungo, in fondo il primo mi ha dato soddisfazione.

Roberto spiega quanto gli stia mancando la sua famiglia in questo periodo di carcerazione e si descrive positivo per il suo avvenire al termine della condanna.

‘solidarizzo con te caro Roberto, non poter vedere la propria famiglia deve essere molto dura’.

Nel successivo, Maurizio spiega che lo stato lo ha sommerso di tasse e dopo 17 anni sta scontando la sua pena di 5 anni… xchè non le ha pagate??? evidentemente no, in effetti non lo ammette apertamente.

L’ultimo e più lungo in assoluto, lo scrive Giancarlo, una filippica descrizione di come era, di come è adesso… bla bla bla… fino a quando fa una riflessione che mi colpisce e scrive: ‘molti studiano come fare per allungare la vita, mentre invece bisognerebbe solo allargarla’.

Come??? Aspetta che la rileggo… come fare per allargare la vita??? Bella domanda!

Lui risponde: ‘con la sensibilità’, con le emozioni insomma!l43-amore-120214122838_medium

Quindi???

Dobbiamo imparare a fare tesoro delle emozioni, dell’amore, dei sentimenti che ci donano le persone! Dice lui, per vivere veramente intensamente.

E voi, fate tesoro dei sentimenti?

Vi siete mai chiesti se state allargando la vostra vita??? 

Io da oggi si!

Un abbraccio e un sorriso

Ilaria

Annunci

Un pensiero riguardo “ControSenso

    ancorase ha detto:
    9 novembre 2013 alle 19:12

    Ogni detenuto è impedito nella dimensione orizzontale (in quella verticale è libero… tanto non ha le ali…) per cui il concetto di allargare e comprensibile… anche perché la sua cella dev’essere veramente piccola. Prova ad andarlo a trovare… forse è così che allargheresti il tuo orizzonte (io lo faccio già).. Ciao

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...