Una di troppo

Postato il Aggiornato il

By Jade

Ciao amici followers,é un piacere avervi un pochino con me.
Oggi vi parlerò di questo blog e di come é entrato sorprendentemente nella mia vita.
Prima di ottobre,credetemi,ero convinta che nei blog ci scrivessero le mamme-casalinghe per condividere con tutti le ricette dei loro carinissimi dolci per le feste di compleanno dei bimbi, le single moderne per raccontare le loro entusiasmanti avventure sessuali e le fashion blogger medio cesse che aprono un blog per non dover lavorare (andate a leggerlo é un blog fighissimo).

Poi un giorno leggo un post su Facebook della mia attuale amica blogger LaManu talmente ben scritto,esilarante quasi onirico e oltre ad iniziare a ridere fino al broncospasmo mi viene voglia di scriverle di aprire un blog per poter leggere ogni giorno i suoi post e iniziare bene la giornata…Chiaccherando poi come spesso succedeva con lei e le altre amiche bassottiste Emma e Paoletta,ci ritroviamo tutte a dirle ‘ma apri un blog Manu’ e ben nel giro di un pomeriggio nasce l’idea di provarci tutte insieme.Paoletta la prima entusiasta e convinta dice che lo desiderava da sempre un blog suo e che farlo in compagnia sarebbe stato un sogno realizzato e un’idea brillante…effettivamente aveva ragione… abbiamo tutte in comune la passione per i bassotti,per i cani e tutti gli animali ed ognuna é dotata di passioni radicate ed alti dosaggi di ironia;eravamo in quattro e ci siamo dette che si poteva fare.Ma mancava ancora un passaggio…la quinta blogger,lei,Ilaria che in occasione di uno dei nostri raduni sente che Paola parla di aprire il blog e da quel momento inizia a mandarci mail per aggiornarci sul progredire degli aspetti tecnici ( Ma come ma allora lo facciamo sul serio!!!!)E’ lei che gestisce abilmente tutti gli aspetti tecnici con il supporto di Paola…perché diciamocelo se fosse stato per me sarei ancora davanti al sito WordPress ad interrogarmi sul significato… Quindi team al completo,blog in rete,nome perfetto,altro raduno ( dove io mi sono rifiutata di toccare la tastiera ma ho portato pizzette e cannoli alla crema per tutti) per sistemare profili, aprire pagina Facebook,delineare le rubriche.
E da allora é tutto un brainstorming.
Pensate che abbiamo diversi canali di comunicazione,Messenger,Whazzup,sms normali,telefonate,e-mail,gruppo chiuso su Facebook e ognuna ha i suoi compiti ben definiti.(il mio non é gestire il sito ma si é capito).
Ci divertiamo tanto.
Io mi diverto proprio a fare gli slogan dei nuovi post sulla pagina Facebook,sarà che a me piace leggere quello che scrivono le altre amiche bloggers,sono così diverse ma anche tanto vicine,interessanti e divertenti e mi vengono spontanee le parole per presentare i loro pezzi…

Ecco ma ora che non crediate sia stato facile,almeno per me ma anche per le girls.
Se volete aprire un blog sentite qui.

Certe iniziative,soprattutto se chiedi partecipazione perché pensi che faccia piacere,rischiano di esser viste troppo esuberanti e invadenti e finisce che a qualcuno possono anche dar fastidio o stare scomode o fare rabbia. Perché per certe persone va bene se fai come dicono loro,vivono ogni cosa con una sorta di rigiditá e se esci dalla loro traiettoria non va bene…
Entusiasta della cosa ma anche un pò timorosa comincio a dirlo a qualche amico …’eh sai si scrivo due righe su un blog… se ti va di leggere qualche post e mi dici cosa ne pensi’…
Non vi dirò cosa mi é stato ANCHE detto,ma sappiate una cosa,aprire un blog e farlo con passione ed entusiasmo é un pò come essere la sposa nel giorno del tuo matrimonio; tutti ti guardano pronti a giudicare se il vestito é bello,l’acconciatura,la mise en place al banchetto…ti mostri,ti esponi,sei al centro dell’attenzione,sei un pò protagonista dello schermo per quelli che sono i tuoi gusti,le tue idee,i tuoi sentimenti,le tue passioni,la tua gioia e solo chi ci tiene veramente si mette al tuo fianco ed é lí soltanto per essere felice per te.Tutti aspetti che nella vita non emergono poi così sfacciatamente;mica vado in giro a dire che é chic avere un guardaroba contenuto ma di qualità e pensato sulla base del proprio fisico e dei propri gusti….o che essere vestite all’ultima moda spendendo un capitale non é sinonimo di eleganza……Piccolo inconveniente: é così che la penso,da sempre e si vede benissimo.Non é certo un segreto. Certe cose le penso, per me, perché mi fanno stare bene e adesso le dico pure,poi gli altri liberissimi. Se apri un blog e dici quello che pensi, non é come parlarne davanti ad un caffè,sappiatelo,perché ufficializzi e consacri quello che pensi, istighi alla critica ed é facile che arrivino a dirti seriamente e sinceramente di lasciare perdere questo o quello argomento.Perché non la pensi come loro,perché io scrivo anche le mie opinioni e sono libera di avere un’opinione e non la posso lasciare perdere.
Poi ci sono tutti coloro che non si sentono rappresentati perché hanno un cane si ma lo considerano solo un cane che merita una costosissima cuccia fuori e che non va bene tenerlo in casa perché sporca…(cosa lo tieni a fare? per far vedere che ce l’hai?),quindi figuratevi l’effetto che faccio io a questi che ho pure scritto un racconto sui miei cani…e ho pure appena comprato due coperte morbidissime per divano e letto da Maison du Monde per loro…E lo dico.Hahahahaha…
Ah poi se non avete ancora figli e avete un cane e peggio ancora curate pure un blog cadrete sicuramente tra le sgrinfie di qualche badessa.
Come non sapete chi sono le badesse????
Allora esistono le madri felici nonostante le notti insonni,la fatica mentale e fisica e le responsabilità che un figlio comporta (e magari hanno anche il cane) e poi esistono le badesse che sono coloro che nella vita hanno fatto grandi gesta…fare dei figli appunto…e sono massime esperte di tutto ciò che riguarda i bebè,le riconosci perché ti regalano delle perle di consigli del tipo ‘dovresti fare un figlio alla tua età’ e dicono cose del tipo ‘parto naturale tutta la vita’ oppure ‘io ho voluto allattare più che ho potuto’ o la più classica ..’vedrai quando avrai un figlio cosa vuol dire’.
Bene non c’é niente di cui demoralizzarsi però perché tutte queste categorie di non-lettori sono importantissimi per un blog,
Per un motivo.
Ne parleranno molto male e vi criticheranno e mentre lo faranno le visualizzazioni cresceranno ( per quanto possa interessare) e vi costruiranno senza volerlo tutta una curiosità intorno e vi regaleranno quel je-ne-sais-pas-quoi (quel non so che) che io personalmente trovo irresistibile.
E come mi ha ricordato Paoletta andare per la propria strada non é solo liberatorio ma é très très chic….

20131115-192028.jpg

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...