La ricetta delle feste: Risotto allo champagne.

Postato il Aggiornato il

20140110-223251.jpg

20140105-183310.jpg

By Jade

Buongiorno amici di Ideebassotte,
oggi concludo io la carrellata di ricette per le feste proposte in queste settimane.
La mia ricetta é un piatto raffinato e sostanzioso che permette di utilizzare un vino che sarà passato sicuramente sulle vostre tavole per i brindisi di Natale e Capodanno e probabilmente ne sarà rimasto un poco nel frigo.

Il risotto allo Champagne.

Così succedeva infatti a casa mia nei giorni di festa.
Si stava anche ben attenti in fase brindisi, ad avanzarne quel giusto per fare il risotto.
L’invenzione di questa ricetta é stata attribuita a mio padre che dopo aver vissuto per qualche tempo in Francia tornó in Italia contaminato di ispirazioni culinarie d’oltralpe ma il merito delll’esecuzione e della messa a punto va a mia madre.
Ancor oggi sia io che mio fratello prepariamo questo risotto per ‘fare’ festa; col tempo siamo anche diventati bravini e quando ci dilettiamo in questa ricetta seguiamo il procedimento atteggiandoci a chef…
Io personalmente ve lo propongo farcito dei trucchi suggeriti dal mio chef -idolo Carlo Cracco che é vicentino come me e lo prepara alla ‘nostra’ maniera.

Ingredienti per quattro persone;

-240 g di riso per risotti ( vialone nano o Carnaroli)
– 80 grammi di burro
– 2 litri di brodo di manzo
– Champagne o prosecco (due dita).
– 200 g di fettine di vitello magre battute al batticarne.

-Sale
-Pepe

-uno scalogno.
-tre cucchiai di panna da cucina.

Ecco il procedimento:

Tritate lo scalogno fine fine, fatelo sudare con 30 grammi di burro a fuoco basso per qualche minuto.

Unite e rosolate velocemente il vitello a dadini piccoli (1 cm).

Quando il vitello non é piú rosato unite il riso e fatelo tostare. La tostatura è un passaggio saliente. Servono un paio di minuti.

Poi aggiungete le due dita di champagne e lasciate evaporare.

Aggiungete un pochino di sale e cominciate a versare il brodo un po’ alla volta, facendolo man mano asciugare, per circa 14 minuti.
Finita la cottura, togliete il risotto dal fuoco, fate riposare e quindi mantecate con burro e panna, un giro di pepe e aggiustate di sale.

Mantecare il risotto ha lo scopo di completare il risotto, incorporando i due grassi (burro e panna) dandogli morbidezza.

Il risotto mantecato deve essere omogeneo, non deve essere slegato, il chicco e la mantecatura devono essere amalgamati.
Aggiungete un cucchiaio di olio extravergine di oliva a crudo (diminuendo la quantità del burro) per donare freschezza.
I chicchi non devono rompersi in fase di mantecatura. Quindi meglio non usare il mestolo di legno, ma mantecare a onda,facendo fare il movimento dell’onda alla pentola. Usate una pentola larga.

Buon Appetito e Buon divertimento! Con questa ricetta vi sentirete dei veri Chef e stupirete tutti!

20140105-183328.jpg

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...