Mini review-Biotherm Skin best

Postato il

By Paoletta

Gana Skin Best de Biotherm

Da molto tempo non prendevo in considerazione i prodotti Biotherm, ma nei giorni scorsi ho provato dei campioncini della nuova linea Skin best e sono rimasta impressionata molto positivamente.
Non avendoli usati a lungo, premetto che questa mini recensione avrà bisogno di un update in caso decida di acquistare i due prodotti che mi interessano e quindi li possa utilizzare per un periodo sufficiente a capire meglio come reagisce la mia pelle.

Leighton Meester nella campagnia pubblicitaria Skin Best

La linea si declina in una ricca gamma di prodotti: siero in crema, due tipi di creme giorno, una crema notte, un contorno occhi e due tonalità di CC cream ed è studiata per un target di donne trentenni multitasking, anche se io non credo molto alla scelta dei prodotti sulla base dell’età quanto piuttosto all’analisi del proprio tipo di pelle e alle personalissime esigenze in un determinato momento della propria vita. Se a 20 anni sei stressatissima e magari hai figli piccoli e una casa da tirare avanti potresti aver bisogno di qualcosa che viene solitamente venduto alle quarantenni, no? Insomma, è un argomento molto complesso e soggettivo.
Ad ogni modo, in generale, Biotherm con la gamma Skin Best intende rivolgersi a donne impegnate, stressate, che cercano un aiuto contro segni di affaticamento e primi segni dell’età e punta sull’azione di due tipi di alghe (spirulina e pluvialis).

Io ho potuto provare il siero in crema e la CC cream.

Il siero viene descritto sul sito Biotherm in questo modo:
L’efficacia di un siero, con il comfort di una crema, ora uniti in una texture innovativa che trasforma l’aspetto della vostra pelle.
Immediatamente, la pelle appare levigata e più luminosa, dando una sensazione di pelle perfetta.
In 1 mese, la pelle appare più bella, come perfezionata, e più forte contro le aggressioni esterne: la giovinezza visibile della vostra pelle è come protetta per gli anni a venire.

Io l’ho utilizzato sotto la CC cream nella tonalità più chiara, che miracolosamente va bene per il mio colore di carnagione: evviva!!!

Avendo la pelle mista e in questo periodo acneica (sto facendo una cura prescritta dal dermatologo per acne da stress – che rabbia, non ho mai avuto l’acne da adolescente, mi tocca gestirla ora!!!- che solo recentemente comincia a mostrare qualche risultato dopo 2 mesi!) non ho utilizzato la crema sopra al siero, anche perchè questo è un siero già abbastanza corposo e non lascia per nulla la pelle secca, anzi, abbinandolo alla CC cream ho poi evitato di utilizzare il fondotinta, accontentandomi della lieve coprenza ottenuta e aggiungendo solo un po’ di cipria e l’immancabile blush.
La sensazione è stata di pelle morbida, rimpolpata, fresca ed è durata tutto il giorno. Ho dovuto solo ritoccare la zona T con la cipria, quindi l’accoppiata siero+CC cream non ha avuto una forte azione sebo regolatrice, ma ritengo che non abbia nemmeno appesantito o “sporcato” troppo la pelle. otrebbe essere una soluzione per un trucco quotidiano leggero e veloce.

Sono molto curiosa di provare ancora i due prodotti insieme (o anche provare il siero sotto ad un fondotinta!) mettendoli alla prova in situazioni diverse e vedendo se la mia ottima impressione iniziale verrà confermata o meno.

XOXO
Paoletta

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...