Mese: maggio 2014

Mini review di maggio-labbra-Armani

Postato il

By Paoletta

Come mi ero ripromessa, dedico la mia ultima mini review di maggio ai prodotti Armani beauty che ho recentemente provato.
Prendi una domenica pomeriggio con due amiche in Rinascente a Milano a provare di tutto presso il corner di Armani….e avrai tanta soddisfazione!
Giorgio Armani beauty campaign
Innanzitutto dovete per forza provare LIP MAESTRO la proposta del brand nell’ambito delle tinte labbra, che si annuncia con delle caratteristiche ben definite: packaging e applicatore come un gloss, colore saturo come un rossetto mat ma senza seccare assolutamente le labbra, ma lasciandole vellutate a lungo. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Non ripara e non aggiusta

Postato il

Perchè ogni tanto sulle riviste si trova ancora qualcosa che fa riflettere.
XOXO
Paoletta

“L’amore non ripara e non aggiusta.
Al limite tollera. E insegna a sopportare.
Perchè nessuno potrà mai ripagarci di tutto quello che non abbiamo avuto e di cui pure avevamo tanto bisogno.
Nessuno ci potrà mai far tornare indietro per ricominciare tutto da capo.
Anzi. Non è certo un’altra persona che può darci ciò che noi stessi non siamo in grado di concederci, un po’ di pace, un po’ di tenerezza.
[…]
Certo, quando lo sguardo della persona che amiamo si posa su di noi, tutto appare più lieve. Perchè allora si immagina di non essere poi così “rotti” o così “imperfetti”. Almeno all’inizio.
Prima di rendersi conto che i cocci sparsi della propria esistenza ce li si porta sempre dietro.
Che non bastano dosi massicce di colla e silicone per tenerli tutti insieme. E che non è certo l’altro che ci può aggiustare. Esattamente come noi non possiamo né aggiustarlo né salvarlo.
Nell’amore però ci si riconosce. E forse sono proprio quei cocci -quando sappiamo riconoscerli e accettarli e non facciamo finta di essere tutti d’un pezzo- che ci permettono di capire che anche l’altro se ne porta dentro tanti, con tutto il corredo di ferite e mancanze.
Ciò che unisce veramente nell’amore è la condivisione dei segreti dell’infanzia, anche quando si è incapaci di mettere un nome o un volto all’impotenza e alla paura. Ecco perchè niente è più dolce di quei momenti in cui, riconoscendosi reciprocamente per quello che si è, la si smette di reclamare tutto ciò che non si è avuto, tutto ciò che ci manca, tutto quello che ci perseguita. E si prova ad andare avanti così. Talvolta incerti. Sempre fratturati.”

da “Non ti posso aggiustare” di Michela Marzano – Vanity Fair N. 19

Mini review di maggio-labbra-Estée Lauder e Dior

Postato il

By Paoletta

Ciao a tutti!
Come preannunciato nella mia precedente mini review
https://ideebassotte.net/2014/05/04/mini-review-di-maggio-labbra-urban-decay-e-ysl/
continuo le recensioni di nuovi rossetti e altri prodotti ibridi per labbra che sto provando in questo periodo. Ho avuto delle vere e proprie rivelazioni, ad esempio la nuova collezione di rossetti di Estée Lauder:

Pure Color ENVY Sculpting Lipstick

JUSTiBeauty Blog: @Steve Serrano Lauder ; Pure Color ENVY Sculpting Lipstick #esteelauder #envy #lipstick

Credo di non aver mai acquistato rossetti di Estée Lauder, non avevo mai trovato qualcosa che a mio avviso valesse la pena, per nuance o consistenza, magari sbagliavo, ma certamente questa nuova collezione non passa inosservata nel mondo delle beauty blogger Leggi il seguito di questo post »

Grazie Lana Del Rey

Postato il

By Paoletta

quote life
Sera prima del compleanno. Luce fino alle 21 e oltre, che bello. Profilo delle montagne in lontananza. Tolgo il cerotto dal buco del prelievo di stamane, ce l’ho ancora addosso e tuffo la mente nelle bellissime rose che vedo da tutte le parti in questi giorni. Per fortuna arrivano i papaveri, che amo alla follia.
Rifletto anche su altre cose…
Leggi il seguito di questo post »

Base make up-primaverili variazioni sul tema

Postato il Aggiornato il

By Paoletta

Ma chi l’ha detto che adesso dobbiamo abbandonare il fondotinta?
Vero, le temperature si stanno alzando, quindi, soprattutto chi come me ha la pelle mista e va incontro a lucidità o trucco che dura poco, potrebbe sentire l’esigenza di alleggerire un po’ la base, almeno nel quotidiano, lasciando il fondotinta tradizionale alle occasioni serali o alle cerimonie.
Se state cercando un prodotto per creare una base leggera, effetto nudo, quasi impercettibile, ma con un effetto matte e luminoso, vi racconto cosa ho provato:

Chanel Perfection Lumière Velvet
Lancôme Miracle Air de teint
Fondotinta leggerissimi, perfezionatori della pelle, effetto vellutato finale. Una bella sorpresa. Non dureranno 8 ore, ma hanno una tecnologia che li rende comunque efficaci sulle imperfezioni (Chanel più matte di Lancôme). Da stendere rigorosamente con le dita dopo averli agitati bene per miscelare le micro particelle. (Entrambi secondo me si ispirano al famosissimo fondotinta Armani Maestro).


Chanel Vitalumière Compact Douceur

Rilastil Camouflage fondotinta compatto in polvere
Con i fondotinta in polvere ho un rapporto amore/odio, vado a momenti, ma anche loro posso essere molto utili quando si ha fretta e si vuole qualcosa di comodo in borsa per i ritocchi. Ottimo quello di Chanel, lascia respirare la pelle donando una leggera coprenza, che può esseree modulata passando il prodotto una seconda volta. Rilastil lo sto provando per la prima volta, mi piace l’effetto, forse leggermente più coprente di quello di Chanel, ma il sottotono rosato del colore Porcelain che ho preso non mi convince fino in fondo. Forse devo usarlo ancora qualche volta per decidermi defintivamente.
Entrambi li applico con un pennello per fondotinta compatti cipriati, limitando l’uso della spugnetta ai ritocchi.

Leggi il seguito di questo post »

Mangia un vegano e salva una pianta. ( complimentissimi per l’umorismo ).

Postato il Aggiornato il

20140507-214901.jpg

By Jadep

Ci sono battute divertenti che non fanno ridere, anzi sorprendono per idiozia.

Leggi il seguito di questo post »

Reality vs emoticons

Postato il

treccia 2014   – Ah ciao, sei tu, non ti avevo riconosciuta! Sei diversa dal solito…
– Si si, sono io… forse è per la treccia, di solito non ho i capelli legati (ma, penso fra me e me, invece mi avrai vista 100 volte coi capelli legati)… E poi sa, dottore, anche io a volte vorrei NON riconoscermi. Vorrei essere nuova a me stessa, così non mi darebbero fastidio i soliti schemi in cui mi infilo [esprimo sentenze (in genere negative) su me stessa, non lascio andare il passato, mi innamoro sempre dell’ultimo arrivato, costruisco castelli con mille segrete e cunicoli e ponti e torri, non sono presente nell’hic et nunc, non mi fido].
Ahahahaha, ride.
Chissà cosa pensa, ecco è arrivata quella strana, quella dei flussi di coscienza…
Impegnativa (o si chiama ricetta?) per le analisi del sangue e graziearrivederci… Ogni volta che esco dal medico salutandolo con arrivederci mi viene da ridere per l’assoluta ipocrisia insita in quel saluto! L’auspicio di rivedersi, rivolto al medico…
Vedersi per la prima volta, rivedersi, programmare di vedersi… Mi piace, almeno tiriamo un po’ su la testa dal cellulare… whatsapp vs vitavera. Be’, non si può dire che whatsapp non sia vero, concreto, certo. Ma manca la pelle, mancano gli odori, manca la mimica.

Real facial expressions vs emoticons.
Quanto siamo noi stessi in chat?
Io una mia vecchia amica l’ho rivista, fuori dalla chat, nella vitavera… Si tratta del suo matrimonio, si tratta di truccarla. Si tratta di essere felici per queste piccole cose. Grazie Mony.
XOXO
Paoletta

Mini review di maggio-labbra-Urban Decay e YSL

Postato il Aggiornato il

By Paoletta

Ciaooooo!!!
E’ ora di scrivere un nuovo post sul make up, visto che ultimamente ho provato davvero tante cose nuove interessanti e non ho ancora scritto nulla in proposito.
Eccovi allora la prima di una serie di mini review che ho pensato per voi, parliamo di rossetti che mi hanno veramente conquistata (e io che credevo sarei rimasta sempre fedele solo ai Rouge Allure di Chanel e ai MAC!!!).


Leggi il seguito di questo post »

Il decalogo del proprietario di un cane che dovrebbe, invece, prendere un criceto

Postato il

20140501-233919.jpg

By Lamanu

Il proprietario che…

1) girovaga con uno di quei guinzagli lunghi 3 metri, con il cane che tira a distanza. Non capisce che se il cane gira l’angolo a 3 metri di distanza da te e trova un altro cane o un bambino o boh, potrebbe aver fatto la cazzata più grossa della sua vita. E la cosa pazzesca é che non si sente minimamente ridicolo quando, per riavvicinare il cane, tenta di recuperare il guinzaglio come fosse una canna da pesca restando spesso e volentieri imbrigliato in 3 metri di corda.
Leggi il seguito di questo post »