Beauty and Make up

Three months challenge

Postato il Aggiornato il

By Paoletta
fullsizerender-3

Tenete i muri, sto per stupire perfino me stessa con mirabolanti e incredibili magie: da domani, infatti, gentile pubblico, farò improvvisamente sparire il numero di miei passaggi negli store Sephora per tre, dico tre, mesi 😀

Bisogni impellenti del rossetto all’ultimo grido, commesse coi coltelli fra i denti per vendermi le collezioni natalizie di Chanel e Dior… NON VI TEMO!
Nei mesi di ottobre-novembre-dicembre, sfiderò me stessa evitando di acquistare nuovi prodotti di make up e beauty!!!

TA-DAAAAAA!!!
img_4280

Credetemi, per me significa praticamente compiere un miracolo.

L’idea non dipende (o almeno, non esclusivamente) da -seppur ottime- ragioni di economia domestica, nella quale sono rimasta bocciata talmente tante volte che non mi ripresento nemmeno più all’esame, bensì da una motivazione più complessa che riassumo in due punti:

1) guardare con occhi nuovi i numerosi trucchi di cui già dispongo… davvero, non sono pochi quelli che sono praticamente ancora nuovi o, se non lo sono, non sono comunque ancora scaduti. Di alcuni non ho mai parlato qui sul blog, non ho mai scritto post sulla pagina di Red Poppy e magari dopo un iniziale entusiasmo li ho accantonati senza che fossero ancora terminati, né li avessi giudicati negativamente. Si può alleggerire la propria mia vita cominciando da piccoli gesti concreti, come ad esempio alleggerire il beauty case? Domande alla Marzullo di cui non ci preoccuperemo più di tanto;

2) prendere maggiore consapevolezza dell’impatto che ogni acquisto inevitabilmente ha sul pianeta, ogni nuovo packaging buttato, ogni spreco… Ma, attenzione: non sono qui a  moralizzare nessuno, not my style.
Puntare il dito: no. Prendere consapevolezza e condividere nuovi punti di vista: sì.

Nella sfida mi concederò un’unica eccezione per quei prodotti di utilizzo quotidiano e continuativo che dovessi terminare durante i tre mesi, quindi se ad esempio dovessi restare senza mascara dopo tre settimane dall’inizio, ricomprerei unicamente quello e così via per lo struccante, ecc.
Non mi sono mica messa in testa di seguire l’esempio di Alicia Keys che ha rinunciato definitivamente al trucco!
fullsizerender-2
Nel progetto ho pensato anche di scrivere tre brevi post al mese in cui recensisco uno o più prodotti, che non saranno quindi nuovissime uscite, ma appunto presenze fisse sulle mie mensole da tempo.

Infine, per l’Epifania, alla fine del challenge, ho previsto un GIVEWAY (su cui per ora lascio il mistero) estraendo, sempre random, tra tutti i commenti che avrete scritto sotto ad ogni post sulla pagina Facebook di Red Poppy Makeup in cui troverete l’hashtag #3monthschallange
Che ve ne pare?
Make-up addicted conto sul vostro supporto!

Notte, notte.
xoxo

Annunci

#Baby-Beauty-Esperienza By Ilaria

Postato il Aggiornato il

Al rientro dalle vacanze non potevo che salutare l’arrivo dell’autunno con un nuovo post.

Con una veste un po’ insolita ho pensato di condividere una briciola della mia esperienza da neo-mamma parlandovi di prodotti per bambini che in questi mesi ho usato per il mio piccolo e che mi sento di consigliarvi. Leggi il seguito di questo post »

Summer must have

Postato il

Piccole gratificazioni estive di una bassottista conigliara perennemente in debito di sonno e con tanti grilli per la testa (e fuori dalla propria finestra) ^_^

Il libro (anzi, i libri)

Dopo un Murakami (Norwegian Wood), ricevuto per Natale, iniziato in primavera, terminato in estate (praticamente un’esperienza mistica!)… Ho scelto letture più leggere per affrontare la canicola: la trilogia Striges di Barbara Baraldi. In realtà le cose ora come ora stanno così:
Striges

Il terzo libro deve ancora uscire e io per il momento ho concluso solo il primo, La promessa immortale.
In sintesi: lei strega, lui inquisitore, un amore impossibile che varca i confini del tempo…
A dire il vero l’incontro con questa trilogia è avvenuto quando ho adocchiato in libreria il secondo volume, con un’illustrazione della mia adorata Nicoletta Ceccoli in copertina. Colpita e affondata. La Ceccoli ha portato la Baraldi a casa mia, con mia grande soddisfazione.

Lo Spray

L’ho scritto con la lettera maiuscola non a caso. L’olio VEA spray è tornato ad essere uno dei miei “mai più senza” dell’estate. Voglio poter idratare la pelle, liberarla dal prurito (in particolare dal prurito del nuovo tatuaggio sul fianco), avere una protezione dalle aggressioni esterne (sbalzi di temperatura, sole, caldo, stress, depilazioni…), disporre di un prodotto multi tasking senza profumazione, che si assorba in fretta. Oramai il mio amore per questo olio continua da anni e anni e non ho ancora trovato un degno sostituto nonostante conosca molti altri ottimi oli spray per viso, corpo, capelli.
Olio VEA
L’oggetto del desiderio

Il Clarisonic Mia2. Dopo anni a leggere recensioni buone e cattive di mille beauty blogger, qualche mese fa mi sono decisa ed ho acquistato il mio prima sistema di pulizia per la pelle Clarisonic. La cosa che temevo di più non era che non funzionasse a dovere, ma che l’utilizzo quotidiano mi avrebbe irritato la pelle peggiorando la mia acne. Non è successo, anzi, avendo acquistato subito anche la testina per pelli sensibili, ho iniziato in maniera molto soft, provando la testina tradizionale alternandola alla silk. Ho cercato di capire come reagiva la mia pelle poco a poco, ora posso quindi scrivervi questa recensione, che tenevo in sospeso proprio per non dare un giudizio avventato.
Considerate però che io non ho potuto confrontare Clarisonic con altri sistemi analoghi, ad esempio quello della Philips, quindi la mia opinione, oltre ad essere riferita ovviamente al mio particolare tipo di pelle (ognuno deve sempre provare su di sé i prodotti!), è anche priva di un giudizio trasversale derivante dal confronto con altri articoli analoghi.
Il mio riscontro è assolutamente positivo: mi aspettavo un miglioramento nella texture della pelle e nella lotta contro i punti neri (che mi escono soprattutto sul mento e molto meno sul naso) e contro i punti bianchi (quei maledetti invece mi vengono ovunque), oltre che un beneficio anche sulla luminosità generale del viso. Aspettative (ma dico sempre che non bisogna averne, soprattutto per le persone, molto meno affidabili di un Clarisonic!) soddisfatte in toto.
Non mi aspettavo invece un miglioramento sui bubboni ormonali o da squilibri intestinali, che comunque adesso sono leggermente più rapidi nella loro guarigione proprio grazie al fatto che la pelle viene delicatamente esfoliata quotidianamente. Purtroppo per quei segnacci che mi procuro io regolarmente in faccia, solo un miracolo potrebbe…
Sicuramente da quando uso Clarisonic (quasi sempre solo una volta al giorno) sento meno l’esigenza di farmi lo scrub al viso e trovo che sia super anche sul collo e sul decolleté.
Clarisonic

Infine, non ho ancora scritto su questo blog che da un mese e mezzo esisto anche come Red Poppy Make up su Instagram (@redpoppy.makeup)
https://instagram.com/redpoppy.makeup/

Se venite a dare un’occhiata mi farà molto piacere! Il profilo si sta arricchendo un poco alla volta…

Red poppy profile

 

 

 

xoxo
Paoletta

No alarms and no surprises, ma qualche piccola novità nel beauty case

Postato il

Oggi va così: Radiohead in testa… No surprises, Karma police e ovviamente LEI… Creep… Una delle mie canzoni preferite in assoluto.
“I wish I was special… You’re so fucking special…
But I’m a creep, I’m a wierdo…”

Perchè, dopo aver passato due giornate a dir poco stupende con #lemieamiche in una location che è una gioia per gli occhi e per lo spirito (il mio amatissimo Relasi Sant’Uffizio sulle colline astigiane), ti svegli ed è domenica (sono noti oramai i miei “sunday blues”…), ti svegli ed è domenica e piove, ti svegli ed è domenica e piove e non va la caldaia quindi niente doccia calda… Ti puoi solo mettere in modalità Radiohead e farti consolare dalla loro Musica.

Ecco che, tra un temporale e l’altro, che si avvicendano quasi senza sosta, mi viene voglia di scrivere per le Ideebassotte e dare un po’ di colore a questa buia giornata di autunn… Ah, no, è giugno, vero?? Non me ne ero accorta!

Vi racconto cosa sto provando in questo periodo… Leggi il seguito di questo post »

Uh poffare poffarissimo!

Postato il

Alice bianconiglio N.Ceccoli

(illustrazione della strepitosa Nicoletta Ceccoli)

Bianconiglio: Uh, poffare poffarissimo! È tardi! È tardi! È tardi!
Alice: Questo sì che è buffo. Perché mai dovrebbe essere tardi per un coniglio? Mi scusi? Signore!
Bianconiglio: Macché! Macché! Non aspettano che me! In ritardo sono già! Non mi posso trattenere!
Alice: Dev’essere qualcosa di importante. Forse un ricevimento. Signor Bianconiglio! Aspetti!
Bianconiglio: Oh, no, no, no, no, no, no! È tardi! È tardi, sai? Io sono già in mezzo ai guai! Neppure posso dirti “ciao”: ho fretta! Ho fretta, sai?
Leggi il seguito di questo post »

Ritorno di fiamma per Estée Lauder

Postato il Aggiornato il

L’anno scorso avevo preso una cotta per i nuovi rossetti di Estée Lauder di cui ho parlato nella mini review di maggio, usandoli spesso ora posso sicuramente inserirli tra i migliori rossetti classici disponibili al momento.
Ho scritto “classici” non a caso, perchè non rappresentano certo una rivoluzione sul mercato (come dovrebbero invece essere i nuovi Tint in oil di Yves Saint Laurent, dalla formula mai vista prima, appena arrivati in profumeria), ma sono i classici rossetti cremosi, migliorati sia nei colori (che a mio avviso hanno un po’ svecchiato e resi più vibranti) sia nella tenuta. Spero di aggiungerne preso uno ai tre che avevo preso l’anno scorso (Dominant, Envious e Dynamic) perchè sono piacevolissimi da indossare e ricchi di colore (impossibile non trovare un colore adatto potendo scegliere tra 20 tonalità!).

La mia passione per questo brand è destinata a continuare quest’anno, grazie a:

– l’ultimo fondotinta di casa Estée Lauder, il Perfectionist Youth-infusing (riprendendo il nome -e i benefici?- del loro siero Perfectionist)… Vistoprovatoacquistato! Le recensioni che avevo letto non sono state smentite: è favoloso! Un fondotinta oil free (il che per me è quasi un imperativo a causa della mia pelle mista-acneica-sensibile) dalla texture leggera (ma non troppo acquosa) e modulabile per ottenere la coprenza che si desidera senza avere la sensazione di indossare un mascherone. Ottima durata e, altro elemento che me lo fa amare, il colore più chiaro è DAVVERO chiaro, pur restando molto naturale e non “gessato”. Approvato al 100% (e forse non mi farà troppo rimpiangere il favoloso Phyto Teint Expert di Sisley…).

EL Perfectionist foundation

– la nuova linea per pelli impure Clear Difference: finalmente anche le pelli adulte con imperfezioni non vengono snobbate. Sono sempre più frequenti i casi di acne adulta dovuti fondamentalmente allo stress, forse le case cosmetiche hanno capito che non solo le giovanissime possono aver bisogno di prodotti adatti a questo problema e si stanno adeguando. Io sto provando un campioncino dell’Advanced Blemish Serum, l’impressione è buona, ma devo usarlo ancora per qualche giorno per capire se per caso secca troppo la pelle.

Clear difference

– La EE cream (ebbene si, dopo le BB e le CC…), crema correttiva illuminante da utilizzare da sola, dopo il siero, oppure seguita dal fondotinta preferito. E’ leggerissima e, non ci credevo, migliora davvero l’aspetto della pelle, sicuramente in termini di luminosità (anche se ovviamente e per fortuna non contiene alcun glitter!) e di idratazione. Personalmente non ho avuto bisogno di utilizzare un altro idratante prima della EE, cosa che forse chi ha la pelle secca dovrebbe comunque fare, soprattutto in inverno, io ho messo il siero e poi dopo la EE solo un velo di fondotinta compatto in polvere. Devo dire che anche senza fondotinta ma solo un po’ di blush ho avuto un bellissimo risultato naturale (come al solito io ho usato la più chiara delle tre tonalità disponibili).
Consiglio questo prodotto a chi già non usa fondotinta o a chi come me ama alternare un effetto più coprente ad un look più veloce e naturale.
EE Cream

Devo citare tra le belle scoperte nel corner Estée Lauder anche la BB cream della linea Double Wear (coprenza maggiore di una classica BB ma più leggera di un classico fondotinta) e le matite occhi tutte aggiornate (lunghiiiisssima tenuta).

E per oggi è tutto. Buon weekend!!! Io andrò a fare il mio decimo tatuaggio con la mia amica Martis, ma super mini stavolta ^_^
XOXO
Paoletta

Santa Claus is comin’ to town

Postato il

sparkle
Scrivete la letterina a Babbo Natale? Io scrivo una lista di cosa amo in questi giorni aspettando Natale. Leggi il seguito di questo post »

Come in un cottage inglese

Postato il Aggiornato il

Metti un lunedì mattina in cui puoi lavorare da casa… Anzi, in cui DEVI lavorare da casa perchè non riesci a ruotare a sufficienza il collo per le minime manovre in auto…

Metti che la frase più pertinente per descrivere il clima in questo lunedì sia tratta dalla Bibbia:
Eruppero tutte le sorgenti del grande abisso e le cateratte dei cieli si spalancarono (Genesi 7,11)…

Metti che i tuoi bassotti, persino quello più coraggioso, si rifiutino di uscire sotto il diluvio per fare i loro bisogni mattutini (quindi prima o poi ti troverai la sorpresina in casa…)…

Allora vuoi riservare a te stessa piccoli lussi solitamente riservati agli ospiti, una coccola consolatoria che non guasta mai.
Volere bene a se stessi passa anche per piccoli gesti che possano spezzare la monotonia del quotidiano.

La coccola oggi ha un nome inglese:
Crabtreee & Evelyn

Leggi il seguito di questo post »

Simply the best

Link Postato il

Vintage beauty

Se c’è una cosa che mi appassiona fino al midollo è il mondo beauty, questo si sa, sono curiosa ogni volta che viene annunciato un nuovo prodotto io devo ficcanasare tra blog, negozi online e negozi reali per leggere recensioni e provare con mano quello che è stato pubblicizzato.
Amo notare anche le tecniche di marketing che vengono adottate negli ads, la modella che è stata scelta come testimonial e in generale il tema di fondo che vuole trasmettere un determinato brand lanciando quel nuovo prodotto (modernità/tradizione? romanticismo/aggressività? sensualità/innocenza? ecc. ecc.).
Il tutto si può riassumere sicuramente con la parola curiosità; spesso hanno provato a farmi credere che fosse un difetto, ma se la intendiamo non come desiderio di pettegolezzo (magari a scopo malefico per infangare la reputazione di qualcuno), bensì come stimolo a conoscere cose nuove e tenere belle sveglie le sinapsi, ben venga tanta sana curiosità!
Quindi per l’appunto curiosando qua e là ho capito che: Leggi il seguito di questo post »

Review di agosto-make up e face care

Postato il Aggiornato il

By Paoletta

Dedicato a tutte quelle che se ne stanno sotto l’ombrellone, in pineta fra le fresche frasche, gironzolando in una bella capitale europea…
O al lavoro!!!
Vi faccio compagnia con la mia ultima review… Se vi va ^_^

1) Pioggia di stelle… Armani Make up

2) Pelle di luna… Diptyque L’art du soin for the face

3) Via tutto il superfluo… Benefit
Leggi il seguito di questo post »